Pininfarina: auto di lusso low cost

La Pininfarina vende il suo principale stabilimento di Grugliasco (To) alla Finpiemonte, la finanziaria pubblica della Regione Piemonte, al prezzo di 15 milioni di euro. La Regione, a sua volta, affitterà lo stabilimento alla società Iai cui fa capo Gian Mario Rossignolo (il quale pagherà un canone di 650 mila euro l’anno per sei anni rinnovabili). Iai prevede l’assunzione di circa 1.100 addetti. Rossignolo che aveva già tentato di acquistare un’altra storica carrozzeria torinese (la Bertone) poi acquistata da Fiat, assemblerà a Grugliasco un nuovo fuoristrada relizzato in alluminio.

Tre sono i punti di forza del mio progetto – ha affermato Rossignolo – Un sistema per produrre le vetture a bassa intensita’ di investimento, un materiale leggero come l’alluminio che consente di ridurre il peso della vettura del 30% oltre che garantire la completa riciclabilita’ e, infine, una gabbia che garantisce sicurezza assoluta. Il capitale necessario per realizzare ogni vettura e’ di un settimo rispetto ai metodi e ai materiali tradizionali.

Lascia un commento