Anche le ferrovie francesi interessate ad entrare nel nuovo progetto di treni ad alta velocita di Montezemolo e Della Valle

di Vincenzo Caccioppoli Commenta

Ntv, prima società italiana privata del trasporto ferroviario ad alta velocità di passeggeri, ha siglato un accordo di partnership con la società  statale francese Sncf che entrerà nel suo capitale con il 20%. Lo rende noto un comunicato Ntv spiegando che la società francese sarà partner industriale in Italia e in Europa. Secondo quanto riportato oggi dal quotidiano economico d’Oltralpe Les Echos l’operazione ammonterà a 80 milioni di euro. L’accordo, ha spiegato il presidente di Ntv Luca Cordero di Montezemolo, è un accordo di esclusiva nell’alta velocità in  Italia ed ha avuto il nulla osta del governo e prevede che Sncf non possa crescere oltre il 20%. Con questa intesa l’assetto azionario della nuova società ferroviaria fondata da Montezemolo e Diego Della Valle ha trovato un assetto definitivo in vista dell’avvio dell’operatività nella primavera del 2011.

Ntv resterà a larghissima maggioranza nel controllo di società italiane, ha detto Montezemolo leggendo la ripartizione delle quote del capitale: Mdp holding (Montezemolo-Della Valle-Punzo) al 38,4%; Intesa Sanpaolo al 20%; Sncf al 20%; Generali al 15%, Nuova Fourb (Bombassei) al 5%; Reset 2000 (Sciarrone) all’1,6%. I francesi avranno due posti in cda e l’intesa, hanno spiegato i due presidenti, getta le basi per possibili accordi anche fuori dell’Italia. La start-up italiana nell’alta velocità punta a fare concorrenza alle Ferrovie italiane con la liberalizzazione e ha già siglato a inizio anno un accordo quadro con Rfi, la società della rete delle Ferrovie per l’utilizzo dell’infrastruttura. L’Ad di Ntv Giuseppe Sciarrone ha fatto un appello a questo proposito chiedendo per una vera liberalizzazione

che avvenga la separazione tra il gestore della rete e l’incumbent monopolista, altrimenti è come giocare una partita in cui l’arbitro è il centravanti della squadra avversaria.

Montezemolo ha quindi sintetizzato gli obbiettivi e gli impegni della nuova società che punta a 10 milioni di passeggeri l’anno entro il 2015 e “conta di acquisire una quota di mercato del 20% per poter raggiungere il break-even a fine 2013-primo semestre 2014″. La previsione di fatturato, pur con le notevoli cautele imposte dalla difficoltà di fare previsioni in questo periodo, “è di 500 milioni di euro“, ha detto Montezemolo. Per raggiungere questi obbiettivi Ntv ha già “investito 600 milioni, tutti privati, per l’acquisto di 25 treni Alstom da 11 carrozze ciascuno” e alla data dell’avvio operativo nella primavera del 2011 prevede di aver fatto in totale “un investimento globale di un miliardo di euro”.

Lascia un commento