Intesa SanPaolo bocciata da Jp Morgan a “underweight”

di Redazione Commenta

Giornata positiva per Piazza Affari, che in mattinata aveva mostrato invece una certa indecisione. Il ritorno della positività sta spingendo nuovamente al rialzo i titoli bancari. Intesa SanPaolo mostra un guadagno dell’1,07% a 1,419 euro, poco sotto i massimi di giornata posti a 1,425 euro. Ieri il titolo ha toccato quota 1,447 euro, salendo sui livelli più alti da marzo 2012. Tuttavia, oggi c’è da registrare una notizia poco confortante per Intesa SanPaolo, ovvero il downgrade di Jp Morgan sul rating. La banca americana ha abbassato la raccomandazione a “underweight”.

Secondo Jp Morgan le azioni della banca torinese sono da sottopesare in portfolio. In precedenza, il rating era “neutral”. La banca americana ha, però, confermato il target price a 1,02 euro. Considerando l’attuale quotazione espressa alla borsa di Milano, Intesa SanPaolo è sopravvalutato di oltre il 39% secondo gli specialisti dell’investment bank a stelle e strisce, che hanno tagliato le stime sull’eps rettificato 2013 a 0,12 euro per azione da 0,17 euro e sull’eps rettificato 2014 a 0,14 euro da 0,19 euro.

GENERALI ASSICURAZIONI COMPRA TUTTA PPF GROUP

Jp Morgan sottolinea come la qualità del credito sia ancora un problema per il primo gruppo bancario italiano. La banca americana fa notare come Intesa SanPaolo abbia una redditività superiore a Unicredit, secondo gruppo bancario italiano, ma ha anche meno margini di upside. I maggiori problemi per Intesa arrivano dalla pressioni sul margine di interesse e dagli accantonamenti. Quest’ultimo problema è stato evidenziato stamattina anche da Equita Sim, che ha rivisto al ribasso le stime di eps 2012-2013 proprio in vista di un’accelerazione degli accantonamenti nell’ultimo trimestre del 2012.

SPECULAZIONE BANCA MPS

La sim milanese suggerisce di comprare il titolo con un target price posto a 1,6 euro. Dal canto suo, Jp Morgan ritiene che Intesa SanPaolo abbia una posizione patrimoniale “abbastanza confortevole”. Nel terzo timestre del 2012 il capital ratio Basilea 3 è stato del 10,5%, mentre per il 2013 Jp Morgan stima il rapporto al 10,7%. Il dividendo sul bilancio 2012 viene stimato da Jp Morgan a 0,06 euro per azione, più o meno in linea con le indicazioni del management della banca.

Lascia un commento