Nuovo consiglio d’amministrazione per Prelios Spa

di Redazione 1

E’ stata conovocata per il prosimo 19 aprile (in prima convocazione) e per il successivo 21 aprile (in seconda convocazione) l’Assemblea degli azionisti di Prelios, società attiva nelle soluzioni immobiliari basate sull’innovazione.  Camfin, Mediobanca, Edizione, Assicurazioni Generali, Intesa Sanpaolo e Massimo Moratti, tutti aderenti all’accordo parasociale su azioni Prelios S.p.A., hanno depositato nei giorni scorsi una lista di quindici candidati al Consiglio di Amministrazione di Prelios S.p.A.. La lista dei candidati è formata da Marco Tronchetti Provera, Giulio Malfatto, Enrico Parazzini, Paolo Massimiliano Bottelli, Davide Malacalza, Jacopo Franzan, Amedeo Nodari a cui si aggiungono gli indipendenti Giuseppe Angiolini, Carlo Emilio Croce, Dario Trevisan, Giorgio Valerio, Giovanni Jody Vender, Valter Lazzari, Marina Brogi, Giovanni Fiori.


Oltre a tutto questo, occorre precisare che sono state formulate alcune proposte con l’obiettivo di determinare in quindici il numero dei componenti il Consiglio di Amministrazione; di fissare in tre esercizi, e dunque fino all’assemblea convocata per l’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2013, la durata del Consiglio di Amministrazione da nominare; di stabilire in 650.000 euro al massimo il compenso complessivo annuo del Consiglio di Amministrazione (ai sensi dell’articolo 2389, comma 1, codice civile), importo da ripartire tra i suoi componenti in conformità alle deliberazioni che saranno in proposito assunte dal Consiglio stesso.

Il gruppo Prelios nel nostro Paese gestisce un patrimonio immobiliare a market value di 7.3 mld/EUR (di cui 5,8 in 21 fondi immobiliari e un veicolo) attraverso la controllata Prelios Sgr, leader nel mercato domestico. Tra i fondi immobiliari, due sono sono quotati sul segmento MTF di Borsa Italiana – Tecla Fondo Uffici e Olinda Fondo Shops. Caratteristiche del portafoglio, precisano dalla società, sono la localizzazione nelle principali città (Milano e Roma con l’80%), elevati tassi di occupancy e partnership di lungo termine con tenant di elevato standing (es. Telecom, La Rinascente, Regione Sicilia, Valtur, Editoriale L’Espresso, Conforama Italia, Prada, Fintecna, Vodafone, Eni e Bulgari).

Commenti (1)

  1. COMPRO 3 MILIONI DI AZIONI PRELIOS

Lascia un commento