Dollaro molto volatile sui mercati valutari dopo la tempesta Lehman

di Vincenzo Caccioppoli Commenta

ll dollaro si rafforza contro tutte le valute e nei confronti dell’euro arriva a segnare un apprezzamento dell’1%. La divisa unica scambia a 1,4112/16 contro dollaro dopo un minimo di seduta a 1,40872. Il biglietto verde, aiutato dal calo del greggio e dei mercati azionari dopo la crisi di Lehman Brothers segna guadagni importanti anche contro le valute ad alto rendimento come dollaro australiano e dollaro neozelandese. Debole invece contro lo yen, il dollaro viene scambiato a quota 105,9, sui minimi degli ultimi 10 giorni, valeva 104,4 in avvio di seduta. Pesante anche il calo dell’euro rispetto allo yen, che arriva a guadagnare quasi il 3% sulla moneta unica. Il greggio Usa intanto ha ceduto oltre 7 dollari al barile, per toccare un minimo di seduta a 94,13 dollari. I prezzi delle materie prime sono oggi sotto pressione per via delle turbolenze che si sono abbattute sull’industria bancaria Usa.