La Bce continua ad immettere liquidità ma il mercato interbancario rimane immobile

La liquidità resta abbondante sul mercato interbancario ma gli scambi sono paralizzati dalla crisi di fiducia, nel giorno in cui la Banca centrale europea è tornata a drenare i fondi in eccesso iniettati nei giorni scorsi in vista della chiusura del trimestre. In perfetta sintonia con le attese di mercato e analisti la Bce ha intanto mantenuto invariato a 4,25% il costo del denaro nei quindici paesi euro e attende ora le parole del presidente Jean-Claude Trichet. L’istituto centrale di Francoforte ha annunciato per questo pomeriggio un nuovo drenaggio a un giorno al 4,25% fino a 200 miliardi di euro dopo aver assorbito ieri 173 miliardi dal sistema bancario Uem. Sul mercato dei cambi il dollaro si rafforza dopo l’approvazione del piano e l’euro scivola sotto 1,40 contro il biglietto verde ai minimi da un anno. Il biglietto verde è poco mosso, invece, contro yen a 105,80 ma ben lontano dal minimo di 103,5 yen segnato a inizio settimana.

2 commenti su “La Bce continua ad immettere liquidità ma il mercato interbancario rimane immobile”

Lascia un commento