Mediobanca lancia Chebanca! e punta a fare concorrenza a Conto Arancio

di ceciliamorello 2

Si chiama Chebanca! ed è un nuovo prodotto retail di Mediobanca. Per la precisione sarà previsto un conto di deposito che garantisce tassi al 4,7% lordo annuo, una specie di Conto Arancio nostrano, ideato proprio da Christian Miccoli, ex amministratore delegato di Ing MediolanDirect. Un investimento di circa 100 milioni di euro per diventare protagonisti nel settore, con sportelli e filiali innovativi, ma soprattutto Internet e call-center.

Chebanca! offrirà ai suoi clienti non solo il conto deposito, ma anche mutui e conti correnti. Tra questi un conto tascabile, per sfidare tutte le banche che offrono conti correnti a zero (o poche) spese: quello di Chebanca! infatti avrà un costo di 1 euro, compreso di Bancomat e carta di credito.

Mediobanca sarà quindi meno merchant e grazie a Chebanca potrà entrare a pieno titolo nel settore retail, realizzandosi a pieno entro 5-7 anni, come ha spiegato l’ad in conferenza stampa. Il sogno è quello di arrivare ad essere diretti concorrenti proprio della zucca arancio, che al suo arrivo in Italia rubò molti clienti alle banche tradizionali.


Semplicità e pochi costi per le famiglie: questa la mission di Chebanca!, che si intravede dai prodotti, ma anche dal nome, dai colori (giallo ed arancione) e dallo stile con cui saranno realizzate le filiali. E l’obiettivo è di recuperare l’investimento in 3 anni per poi conquistare una propria quota di mercato, che si dovrebbe attestare su 400 mila clienti.

Ed i soci di Mediobanca cosa dicono? Con Unicredit la concorrenza non c’è, dal momento che operano su due piani diversi, mentre più conflitto potrebbe esserci con Mediolanum, ma i vertici di Mediobanca hanno garantito che Ennio Doris sia completamente favorevole all’iniziativa.

Chebanca! ha già un suo sito in cui il motto di semplicità si esplica al massimo. I vari prodotti sono spiegati con estrema chiarezza e le offerte sono abbastanza invitanti: i mutui ad esempio sono disponibili a tassi fissi e variabili, senza alcune spesa accessoria, zero costi per istruttoria, perizia, stipula, assicurazione e gestione annua.

Teoricamente dalla concorrenza nascono vantaggi per i clienti: speriamo che sia davvero così.

Commenti (2)

  1. Sono molto incuriosito da queste proposte, come per conto arancio, ora per chebanca ma per ora non ho nessuna esperienza in merito. Vorrei appunto ricevere notizie da chi magari ha già questo conto.

Lascia un commento