Prada Spa è una casa di moda italiana fondata nel 1913 da Mario Prada. Nel 1978, la nipote di Mario, Miuccia Prada, ereditò l’azienda e ne fece una delle firme più prestigiose e conosciute al mondo.

Nei primi mesi del 2007 è stato lanciato il Prada Phone. Dopo la collaborazione e la joint venture tra Motorola e Dolce e Gabbana con Motorola V3i D&G e Samsung con Versace per il Samsung E500 Versace, il successivo connubio moda e tecnologia è avvenuto tra LG Electronics e Prada, la cui unione ha appunto generato il Prada phone.


In una nota il gruppo del lusso comunica i risultati dell’esercizio 2007: Prada chiude l’esercizio 2007 approvando quello che il suo amministratore delegato Patrizio Bertelli definisce il “miglior bilancio di sempre” con ricavi consolidati a quota 1.661 milioni di euro e un utile netto cresciuto del 65,8% a 127 milioni di euro. Il patrimonio netto del gruppo e’ di 908,4 mln (706,2 mln al 31 gennaio 2007) e il Roe e’ al 17,9%. I debiti finanziari netti totali si attestano a 507,5 mln, in riduzione di 41,6 mln rispetto allo scorso esercizio, e gli investimenti netti sono stati di 94 mln. Gaetano Micciché, responsabile divisione Corporate e Investment Banking di Intesa Sanpaolo e azionista di Prada spiega che i risultati resi sono talmente brillanti che il 2008 può essere l’anno giusto per la quotazione. L’amministratore delegato di Prada, Patrizio Bertelli commenta in questo modo la quotazione:

Negli ultimi anni Prada ha condotto con rigore e con successo un processo di riorganizzazione che ha portato all’aumento della redditività e al consolidamento della sua posizione di leadership. Oggi guardiamo ai mercati finanziari con basi solide, processi industriali efficienti, una squadra di management di grande esperienza.

Il progetto di quotazione dovrebbe essere completato entro il 2008.

Commenti (1)

Lascia un commento