World Economic Forum di Davos 2012 alla 42esima edizione

Per l’evento sono attesi circa 40 capi di Stato e 18 banchieri centrali, oltre a 2.600 esponenti di spicco del mondo economico, politico, scientifico e sociale che per l’occasione si confronteranno sulle tematiche più importanti del momento. Definito come uno degli appuntamenti economici più importanti dell’anno, il World Economic Forum (WEF) che si tiene nella località svizzera di Davos é giunto quest´anno alla 42esima edizione. Fino a domenica i maggiori esponenti mondiali si incontreranno per discutere argomenti di ogni tipo e l’attenzione mediatica per l´evento è altissima.

Unità d’Italia, le iniziative dell’Enel

Già a partire dalla giornata di oggi, 16 marzo, la bandiera italiana sventolerà dalle principali sedi italiane dell’Enel. Ma questa sarà soltanto una delle molteplici iniziative messe in cantiere dalla società per la celebrazione dei 150 anni dell’Unità d’Italia. In particolare, proprio per testimoniare il ruolo fondamentale di Enel nello sviluppo economico, industriale e sociale del Paese come pure per promuovere la diffusione della conoscenza e lo scambio intergenerazionale, l’azienda vuole essere in prima fila con una serie di iniziative che recuperano la storia e l’orgoglio di essere italiani, con un’attenzione all’innovazione, per garantire un futuro sostenibile.

Così, per esempio, sono previste alcune aperture straordinarie dell’Archivio Storico nel weekend del 17 marzo, dall’11 al 17 aprile e nel weekend del 2 giugno.

Singapore: Food & Hotel Asia 2008

Singapore è una fiorente città-stato che ha supplito alla mancanza di risorse naturali diventando uno dei massimi centri commerciali e finanziari dell’Asia. Pur essendo una città di cemento, vetro e acciaio, è famosa per la sua ingegnosità tecnologica. È molto sviluppata e assicura un alto tenore di vita agli abitanti. Il settore agricolo non ha grande importanza; infatti Singapore è appunto un grande centro commerciale e finanziario. La Cina ha nel mese scorso siglato un memorandum di intesa con Singapore per consentire a un gruppo di banche selezionate di investire i fondi dei clienti nei mercati azionari della città-stato. Lo ha annunciato l’autorità di vigilanza bancaria (Cbrc), aggiungendo che sta concludendo accordi simili con Giappone, Germania e Stati Uniti. Attualmente, le banche cinesi possono investire i fondi dei clienti soltanto a Hong Kong e in Gran Bretagna. Anche l’attività mercantile è molto praticata, grazie al suo legame con il traffico portuale. Dal 22 al 25 aprile si terrà a Singapore la Fiera Food & Hotel Asia 2008, esposizione biennale nata nel 1978. che nel 2006 è stata allestita su una superficie di 65.000 m2 ha ospitato 2.330 aziende provenienti da 69 Paesi (di cui 130 dall’Italia). Il Salone è stato visitato da 23.045 operatori locali di cui 13.613 stranieri (pari al 37% del totale) provenienti da 33 Paesi.