Genarali si conferma titolo altamente difensivo

di Vincenzo Caccioppoli Commenta

Generali scende dello 0,5% nel finale di una seduta caraterizzata da volatilità e scambi ridottisimi. La settimana scorsa la compagnia di assicurazione ha comunicato che i target fissati per il 2009 dal piano industriale non sono più attuali. L’annuncio, una specie di profit warning, era ampiamente atteso dal mercato, tant’è vero che il titolo ha perso solo lo 0,5%  venerdi, mentre oggi il titolo ha reagito piuttosto male, in una seduta di ribassi generalizzati. In un ottica di lungo periodo però il titolo ha dimostrato una certa tenuta, considerando che dai massimi ha perso molto meno del mercato.

L’incertezza sull’evoluzione della crisi rende opportuno attendere una maggiore stabilità del quadro economico e di mercato per formulare nuovi target

si legge nel comunicato diffuso ieri da Generali. Per fine 2008 la società conferma, invece, un indice di Solvency II superiore a 185%.  Per il 2009 il gruppo prevede “un ulteriore miglioramento degli indicatori tecnici”. A fine settembre 2007 Generali, in sede di aggiornamento del piano industriale, aveva fissato per il 2009 l’obiettivo di un utile netto pari a 3,8 miliardi, un Roev al 16%, un risultato operativo di 6,5 miliardi e un combined ratio sotto il 95%.

Lascia un commento