Piazza Affari: direzione rialzista, ma non è per i “rumors”

Ancora una volta tutte le fonti di informazione Italiane vanno a ricercare il motivo dei movimenti dei mercati (in questo caso positivi) all’interno del Paese stesso; si arriva quindi a dire che il rialzo avuto dopo l’apertura leggermente negativa sia frutto delle probabili dimissioni del Premier Italiano. Una notizia del genere invece, non confermata, potrebbe al massimo “congelare” i mercati fino alla sua conferma o smentita anche se difficilmente il Mib potrebbe restare slegato dal movimento degli altri indici Europei anche in quell’occasione.

La verità è che la nostra Piazza Affari (che, lo ricordiamo, praticamente è stata comprata dalla Borsa di Londra) segue semplicemente il movimento degli altri mercati Europei, che influenza con il movimento di tutti i titoli quotati. La ripresa conferma la ciclicità dell’indice di Bandiera ed i livelli di intervento restano esattamente quelli definiti nell’analisi di ieri che adesso acquistano ancora più importanza visto che derivano proprio dall’analisi ciclica.

Analisi Tecnica: chiusura del Gap

La chiusura del gap-down della giornata di ieri arriva in mattinata con un’open alto ed un ritracciamento verso il livello di top di ieri; sul Fib come sull’Eurostoxx quindi la situazione trova una sorta di equilibrio con la chiusura delle finestre di prezzo aperte nelle ultime 24 ore nel giro di pochi scambi sul book, che ora viene riempito da ordini condizionati sia in una direzione che nell’altra.

Analisi Tecnica – diverso conteggio ciclico per il Mib

La possibilità che il ribasso si estenda fino alla fine di Giugno diventa ora tangibile visti gli sviluppi incerti dei Mercati Azionari; molte delle Blue-Chips sembrano dover scontare ancora un ribasso di qualche giorno per completare il quadro tecnico che stanno formando, mentre l’indice italiano che solitamente anticipa le inversioni importanti come questa non da’ segnali di ripresa.

Piazza Affari – Atlantia fuori dal triangolo

Il triangolo di compressione che ha origine dalle trend-line dinamiche storiche del grafico daily di Atlantia è stato violato al rialzo durante la scorsa ottava; Venerdì si è realizzato il test dall’alto di cui sapremo l’esito Lunedì prossimo. Non si è infatti confermato lo swing di minimo perchè l’ottava è finita, ma ciò non toglie che la positività attesa per Lunedì potrebbe riflettersi anche sul titolo per confermare la volontà di salire nel medio-lungo periodo.