Iberia cancella quasi 40 voli al giorno in questa settimana, mentre si riparla di fusione con British

di Vincenzo Caccioppoli 1

Mentre in Italia la trattativa fra Cai e i sindacati è sul punto di precipitare da un momento all’altro, con una parte dei sindacati che sembrano propensi ad adottare tutte le misure più estreme per contrastare il decollo, è proprio il caso di dire, della nuova compagnia aerea italiana, in Spagna Iberia è stata costretta ad annullare oltre 40 voli al giorno per i contrasti inerenti la firma del nuovo contratto collettivo per i dipendenti di volo e piloti. Giovedi scorso la compagnia ha comunicato che ha dovuto cancellare oltre 50 voli per lo sciopero proclamato dai piloti di una delle sigle sindacali che stanno trattando con la compagnia il rinnovo del contratto. La compagnia ha minacciato di denunciare questi piloti per pratiche scorrette e per aver inadempiuto alle regole dello sciopero, ma i sindacati hanno risposto che è tutto in regola e che se la compagnia non scenderà a patti, ci potrà essere un vero e proprio blocco dei cieli in Spagna.

La prossima riunione decisiva è prevista per Martedi 23. Molti sostengono che in quella data difficilmente si arriverà alla firma del contratto. Iberia intanto sembra stia proseguendo le trattative con British, dopo che l‘aviolinea inglese ha rinunciato ad acquisire Qantas, per le troppe imposizioni poste dalla compagnia australiana. E’ perciò facile prevedere che adesso gli inglesi tornino al loro vecchio amore e cioè la compagnia spagnola, di cui sono già i principali azionisti di minoranza. Non a caso nelle ultime sedute alla Borsa di Madrid il titolo Iberia è stato fra i migliori titoli del listino, proprio a causa delle speculazioni su una possibile prossima offerta da parte di British per il controllo di Iberia. La compagnia spagnola intanto ha comunicato di avere il 9,9% di British, proprio in vista di una possibile prossima fusione fra i due carrier. Secondo alcuni bene informati l’accordo potrebbe essere addirittura siglato a Febbraio

Commenti (1)

Lascia un commento