Mutuo cento per cento: per l’acquisto della propria casa

I mutui prima casa consentono di ottenere la liquidità necessaria per far fronte all’acquisto di un’abitazione, nel caso in cui le risorse economiche in possesso non permettano la conclusione dell’operazione in un’unica soluzione.

Nel momento in cui si decide di voler richiedere un mutuo per l’acquisto dell’immobile si dovranno considerare alcuni importanti fattori ed elementi.

Mutuo cento per cento

Comprare casa, tutti i vantaggi di #ORAPUOI di Unipol Banca

Comprare casa non è certo cosa semplice. Se fino ad oggi avete rimandato il vostro sogno, sappiate che da qui in avanti potrete però giocarvi una carta in più. Unipol Banca lancia #ORAPUOI, un ambizioso progetto dedicato a tutti i privati cittadini, soprattutto giovani, che vorrebbero comprare casa, ma fino ad oggi hanno temporeggiato per le note difficoltà di accesso al mutuo.

#ORAPUOI di Unipol Banca: mutuo fino al 100%

Comprare casa è il sogno di tanti ma molto spesso, per ottenere un mutuo, le buone intenzioni non bastano.

La soluzione? #ORAPUOI di Unipol Banca, il progetto nato per i cittadini, specialmente giovani, che intendono acquistare casa e, allo stesso tempo, per fornire supporto alle imprese edili italiane nella ripresa economica.

I vantaggi di #ORAPUOI di Unipol Banca sono tanti e la possibilità di sottoscrivere un mutuo fino al 100% del prezzo di vendita dell’immobile è sicuramente quello più importante.

Scegliere il giusto mutuo variabile

Per chi deve stipulare un mutuo, la domanda è se è meglio scegliere il tasso fisso o variabile. Oggi la maggior parte dei nuovi contratti riguarda finanziamenti a tasso variabile, poiché i migliori mutui a tasso fisso partono con un tasso del 5,5% in più a fronte del 3% del variabile.

Fondo statale per agevolare le giovani coppie

E’ stato rivisitato e sono state apportate alcune novità sul cosiddetto Fondo per l’accesso alle giovani coppie ai finanziamenti per l’acquisto della prima casa, con una dotazione più ampia che arriva fino a 70 milioni di euro e contestualmente sono state anche riviste le condizioni per potervi accedere con maggiore facilità.

Sospensione delle rate del mutuo con i Tremonti bond

Il Tesoro ha posto delle condizioni interessanti agli istituti di credito nell’ambito della sottoscrizione degli ormai celebri Tremonti bond, soprattutto per quanto riguarda quelle persone che si trovano senza un lavoro o in cassa integrazione: per questi soggetti sarà infatti possibile sospendere per un periodo di 12 mesi le rate del mutuo. Contestualmente, sono stati previsti anche un aumento delle risorse per il credito da fornire alle piccole e medie imprese e degli accordi per anticipare alle imprese le risorse volte a finanziare la cassa integrazione.

La sottoscrizione di questo nuovo strumento finanziario comincerà a partire da oggi grazie a un decreto firmato dal ministero dell’Economia e delle Finanze. Il ministro Giulio Tremonti intende avviare, con queste obbligazioni che hanno preso il suo nome, una maggiore patrimonializzazione delle banche. Ovviamente gli istituti di credito italiani andranno a pagare come contropartita una cedola annuale che è compresa tra il 7,5% e l’8,5%: queste percentuali rimarranno in vigore per i primi anni, poi aumenteranno in maniera graduale soprattutto al fine di favorire il credito alle imprese e alle famiglie.

Mutui: cosa offrono le banche straniere in Italia/1: Barclays e Deutsche Bank

Le banche nel resto d’Europa hanno costi più bassi e servizi bancari più convenienti“. E quando le banche del resto d’Europa arrivano in Italia? Il sistema finanziario e bancario italiano risulta essere senza dubbio più arretrato e le banche straniere avrebbero potuto dare una spinta innovativa e soprattutto aumentare la concorrenza con innegabili vantaggi per i consumatori. Ma è quello che è successo veramente? Il settore dei mutui rappresenta il cuore delle offerte delle banche ed è lì che si combatte la battaglia più dura sul fronte della concorrenza.

Deutsche Bank offre tre prodotti in questo campo.
  • Mutuo pratico: per acquisto o ristrutturazione immobile ma anche sostituzione mutuo; prevede cinque diverse soluzioni per il tipo di tasso (variabile, fisso, variabile a rata costante, misto rinegoziabile ogni 5 e misto rinegoziabile ogni 10). Per le erogazioni stipulate entro giugno l’offerta speciale prevede: spread a 0,85% (fino a 80% dell’immobile), spread a 1% (tra 80% e 95%), spread a 1,10% (fino al 100%), senza spese di istruttoria.
  • Mutuo graduato: prevede addebito trimestrale di rate composte da soli interessi e la possibilità di effettuare versamenti per ridurre il debito, senza alcuna penale per estinzione anticipata e riduzione.
  • Mutuo senza ipoteca: se esistono garanzie alternative la banca offre la possibilità di stipulare il mutuo senza iscrivere un’ipoteca sull’immobile. In questo caso basta essere titolari di una polizza a vita, di titoli o fondi che continueranno a essere redditizi. Il vantaggio di questa possibilità è dato anche dall’assenza di spese notarili.