Moneta unica scambiata con 1,5466 dollari

di Redazione Commenta

Il dollaro sta recuperando terreno sia sull’euro sia sullo yen grazie alla convinzione di molti operatori, sulla scia delle recenti dichiarazioni del presidente della Fed Ben Bernanke e dalle rilevazioni del Beige Book, le quali affermano che la Fed sia più interessata al momento a combattere l’ inflazione che gli effetti della crisi subprime. Euro infatti in lieve calo nei primi scambi della mattinata sui mercati valutari europei. La moneta unica passa di mano a 1,5466 dollari (contro 1,5515 della quotazione Bce di ieri) e a 165,93 yen (166,37 la rilevazione precedente).

Lascia un commento