Buoni ricavi ed esportazioni per Fincantieri nel 2011

Anche Fincantieri, come sta accadendo per molte aziende e società del nostro paese, ha reso noti i risultati finanziari che sono stati conseguiti nel corso del 2011. Le stime che sono emerse con maggiore chiarezza e nettezza sono quelle relative ai ricavi, giunti fino a quota 2,4 miliardi di euro, e alle esportazioni, capaci di superare in modo convincente l’80%. Il progetto di bilancio è stato poi approvato dal consiglio di amministrazione dello stesso gruppo triestino attivo nel campo della cantieristica. In particolare, bisogna sottolineare come l’utile netto sia stato pari a dieci milioni di euro, mentre il margine operativo lordo si è assestato sui 138 milioni. Altri spunti interessanti, poi, provengono dal patrimonio netto (951 milioni di euro per la precisione), con una buona serie di riserve a causa degli utili che non sono stati distribuiti.

Il Made in Italy trionfa all’estero grazie al parmigiano

Due vanti della nostra tradizione alimentare, vale a dire il Parmigiano Reggiano e il Grana Padano, vengono sempre più apprezzati anche all’estero: la conferma è giunta direttamente dalla Coldiretti, la quale ha analizzato la situazione economica di queste esportazioni, concludendo che il Made in Italy è ben trainato proprio dai formaggi in questione. I dati si riferiscono allo scorso mese di gennaio, quando le esportazioni sono risultate in aumento di ben 33 punti percentuali, un rialzo davvero eccezionale.